torna a: Elenco News

Cinque motivi per andare in vacanza in Basilicata

 2021-10-12

In Basilicata, l’antica Lucania, esistono luoghi senza tempo, natura variegata e paesaggi incontaminati: se non avete mai valutato una vacanza in un camping village in Basilicata, sappiate che esistono almeno cinque buoni motivi per approfittare di questa opportunità e godervi una vacanza che ha il sapore di un mondo antico.

1) Matera

Questa città della Basilicata è sicuramente la meta principale del turismo in questa regione del sud Italia. Un camping village a Matera, località famosa in tutto il mondo come “città dei Sassi”, vi permetterà di immergervi completamente nella natura incontaminata di questa regione a pochi passi da questa splendida città d’arte unica nel suo genere. Matera ha origini antichissime, testimoniate dai tanti reperti e monumenti e la sua conformazione è talmente particolare da essere stata utilizzata molte volte come set cinematografico. La città antica, divisa tra Civita, Sasso Caveoso e Sasso Barisano, tra le tante suggestive stradine è ricca di bei monumenti come la Cattedrale medievale, le chiese rupestri, i palazzi nobiliari e i musei che raccolgono il suo passato.

2) I Calanchi e Maratea

I Calanchi caratterizzano il paesaggio dall’atmosfera lunare della Lucania sud-orientale e corrispondono al tratto compreso fra le valli del Sauro, l’Agri ed il Basento. In questi punti del territorio è possibile notare dei solchi disposti in maniera parallela o a ventaglio che si sono creati grazie all’effetto erosivo delle acque sui pendii argillosi, chiamati appunto Calanchi e descritti perfettamente nel libro “Cristo si è fermato ad Eboli” di Carlo Levi. Soggiornando nei camping sul mare, si potranno visitare bellissimi borghi a poca distanza nell'entroterra e non solo. Uno di questi è Pisticci, tra i borghi più belli d’Italia, con le sue casette bianche con i tetti rossi dominate dal Castello e dalle tante chiese. Poco distante ci sono Craco, paese fantasma utilizzato spesso come set cinematografico, Montalbano Jonico, altro splendido borgo immerso nella Riserva Regionale dei Calanchi, Tursi, antica città ricca di monumenti e Aliano, luogo del confino di Carlo Levi. Anche Maratea, definita “la Perla del Tirreno”, è tra i borghi più belli d’Italia ed è caratterizzata da strade tortuose su golfi e costa ripida e frastagliata.

3) Parchi Nazionali e sport

Tra le province di Matera, Potenza e Cosenza, si estende il Parco naturale più grande d’Italia: il parco Nazionale del Pollino. È il posto perfetto per chi ama l’escursionismo, con numerosissimi percorsi da trekking e, per chi ama sport come l’alpinismo, la mountain bike e nei suoi corsi d’acqua il rafting e il torrentismo. L’area protetta custodisce una grande varietà di animali e piante. Un altro parco importante e degno di nota è il Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, al confine con la Campania. Tra la roccia araba dei Pietrapetrosa e l’incantevole paesino di Castelmezzano, tra i borghi più belli d’Italia, c’è un cavo sospeso che permette di scivolare da un estremo all’altro regalando una scarica di adrenalina non da poco ed una vista sulle Dolomiti lucane mozzafiato.

4) Il Vulture

Il Vulture è un’altra delle zone principali del turismo in Basilicata, al confine con la Puglia. L’area si sviluppa intorno al Monte Vulture, antico vulcano non più attivo ma ancora vivo in profondità. Un’antica e importante città del Vulture è Venosa che sorge lungo la via Appia e che diede i natali al grande poeta latino Orazio. Nel territorio di Rionero in Vulture, si possono ammirare gli splendidi Laghi di Monticchio, mentre nella città di Rapolla sono molto famose le terme e le sorgenti di acqua minerale. Tra i borghi in provincia di Potenza ricordiamo Tricarico, con il suo centro storico arabo-normanno, Miglionico, in provincia di Matera, con il vicinissimo lago, la riserva naturale di San Giuliano e Valsinni, splendido borgo ai confini con la Calabria.

5) Cucina Lucana

La cucina lucana è ricca di prodotti eccellenti. Alcuni tra i prodotti più noti sono il pane di Matera e i peperoni cruschi. La produzione di caciocavallo è una delle più sviluppate e molto apprezzati sono anche i legumi come le fave, i ceci e i particolari fagioli poverelli e altri con cui si realizza la tipica Capriata Materata. Non mancano le varietà di pasta fresca fatta a mano come i cavatelli, i fusilli e gli strascicati.
In Basilicata si coltivano anche piante secolari d’ulivo da cui si ricavano olive di grande qualità da cui viene estratto un ottimo olio extravergine.
l’Aglianico del Vulture, vino intenso e corposo che nasce nei terreni lavici della zona da cui ricava caratteristiche organolettiche tutte sue, merita un vostro assaggio ed è ottimo per accompagnare le gustose ricette della zona.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi le nostre offerte e idee di vacanza

Ti invieremo offerte esclusive dei migliori camping village e spunti per conoscere nuove destinazioni e tipologie di vacanza, in linea con i tuoi interessi.