torna a: Elenco News

Campania in tavola: prodotti tipici, tradizioni e vini

 2021-04-22

Se scegliete di trascorrere le vostre prossime vacanze in uno dei camping village della Campania sappiate che questa è una delle regioni più affascinanti d'Italia, caratterizzata dalla catena montuosa degli Appennini, da colline e da importanti centri vulcanici: il Vesuvio con il Monte Somma e il Roccamonfina, al confine tra Lazio.

La cucina campana è una delle più apprezzate al mondo ed è stata protetta dall'UNESCO come patrimonio immateriale dell'umanità.

Le principali produzioni riguardano le patate, melanzane, fagioli ed i pomodori, tra i prodotti vegetali ricordiamo anche i friarielli e la ciliegia del monte, e da non dimenticare c’è anche la produzione di ulivo, con i quali si producono quattro oli extravergine DOP: Cilento, Colline Salernitane, Irpinia e Penisola Sorrentina.

Di particolare rilevanza è la produzione di grano per la pasta, la cui produzione è molto diffusa nel beneventano e nel napoletano fin dal XVI secolo, quando a Gragnano c’erano le condizioni ideali per essiccarla e conservarla.

Cinque sono i prodotti agricoli di cui è riconosciuto il marchio IGP: Carciofo di Paestum, Mele annurche, Castagna di Montella, Nocciola di Giffoni e Limoni Costa d'Amalfi.

Nella produzione di latticini e formaggi spicca la mozzarella di bufala campana, riconosciuta dal marchio DOP nel 1996, la cui produzione spetta alle province di Caserta e Salerno.

Nella frutticoltura vanno inoltre ricordati agrumi, albicocche, pesche, mele annurche, fichi e l'uva.

Il simbolo della tradizione culinaria campana è senza dubbio la pizza napoletana. Le prime pizzerie comparvero a Napoli nel corso del XIX secolo e fino alla metà del XX secolo furono un fenomeno esclusivo di quella città, mentre dalla seconda metà del Novecento le pizzerie si sono diffuse ovunque nel mondo. Le sue varianti storiche sono due: la pizza marinara, con pomodoro, aglio, origano e olio extravergine di oliva, e la Margherita, con pomodoro, mozzarella STG a listelli, mozzarella di bufala campana DOP a cubetti o Fior di latte, basilico e olio extravergine di oliva

Nella cultura e tradizione campana anche il vino ha sempre svolto un ruolo fondamentale. Uno dei vini più famosi, conosciuto già ai tempi di Roma, è il Falerno. I principali vitigni a bacca rossa della Campania sono: Aglianico, Aleatico, Barbera, Cabernet, Cabernet Sauvignon, Cesanese Comune, Ciliegiolo, Greco Nero, Malvasia Nera, Merlot, Montepulciano, Pinot Nero, Primitivo, Sangiovese, Uva di Troia. I principali vitigni a bacca bianca della Campania sono: Bellone, Biancolella, Bombino Bianco, Coda di Volpe, Falanghina, Fiano, Greco Bianco, Malvasia Bianca, Malvasia di Candia, Moscato Bianco, Pinot Bianco, Pinot Grigio, San Lunardo, Trebbiano Toscano.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi le nostre offerte e idee di vacanza

Ti invieremo offerte esclusive dei migliori camping village e spunti per conoscere nuove destinazioni e tipologie di vacanza, in linea con i tuoi interessi.