Saltimbocca alla romana: cavallo di battaglia della cucina laziale

Guida ai Campeggi e Villaggi per la tua vacanza
Rimuovi tutti

Stelle

Posizione

Servizi

Caratteristiche

Altre nazioni:FranciaSpagnaCroaziaAustriaPoloniaPortogalloGermaniaGreciaSvizzeraMontenegro

Saltimbocca alla romana: cavallo di battaglia della cucina laziale

Saltimbocca alla romanaSaltimbocca alla romana impiattatiSaltimbocca alla romana arrotolati

31/01/2019

Soggiornando in uno dei campeggi e villaggi turistici in Campania potrete assaggiare i piatti tipici di questa regione italiana, tra cui i famosi saltimbocca alla romana, un piatto succulento che non può che “saltare in bocca”!

La caratteristica principale di questa ricetta è quella di rendere speciali delle semplici fettine di vitello cotte in padella.

Piatto tipico romano, i saltimbocca sono in realtà un secondo piatto di carne presente anche nella tradizione gastronomica della Spagna, della Svizzera e della Grecia. Rappresentano una pietanza che, fin dal XIX secolo, si è diffusa in tutto lo Stivale, diventando oggetto di molte personalizzazioni.

La preparazione è molto semplice ma di sicuro effetto. Si tratta semplicemente di fette di fesa di vitello decorate con una foglia di salvia e una fetta di prosciutto crudo, ma il sapore è intenso e decisamente caratteristico. Nel corso degli anni la ricetta ha subito varie personalizzazioni come, per esempio, una breve infarinata prima della cottura, e c’è anche chi sostituisce il burro con l’olio.

I saltimbocca si cucinano anche arrotolati, nonostante la ricetta più diffusa resti quella con la carne a fette sottili, che garantiscono maggiore superficie di rosolatura e una cottura più veloce.

Di seguito vi proponiamo una ricetta che sembra essere la più fedele alla tradizione culinaria.

Ingredienti per 4 persone:

– 4 fette di vitello tagliate sottili
– 4 fette di prosciutto crudo sottili
– 4 foglie di salvia
– 50 gr burro
– un bicchiere di vino bianco secco (oppure di Marsala)
– sale, pepe
–farina per infarinare la carne (facoltativo)

Preparazione:

Con il batticarne appiattite bene le fettine di vitello, poi ponete al centro di ognuna una foglia di salvia e mezza fetta di prosciutto crudo, fissate il tutto con uno stuzzicadenti.

A piacere, infarinate le fette prima di mettere il prosciutto e la salvia, se preferite ottenere un fondo di cottura più denso. Mettete il burro (oppure l’olio) in una padella abbastanza capiente da contenere tutta la carne, e quando lo vedete spumeggiante adagiatevi le fette di carne, dal lato dove non c’è il prosciutto.

Rosolate la carne senza indurirla. Il tempo di cottura ottimale dipende dallo spessore delle fette, se sono sottili bastano uno o due minuti per parte.

Una volta cotta la carne da un lato, girate tutte le fette dal lato della salvia e del prosciutto, facendo cuocere solo pochi istanti, meno del lato precedente, per non seccare il prosciutto.

Unite il bicchiere di vino (o di Marsala), fate sfumare alzando la fiamma, salate, pepate e togliete la carne dal fuoco ma non dalla padella. Aggiungete ancora una piccola noce di burro e qualche foglia di salvia.

Servite i saltimbocca alla romana caldi, accompagnati da un purè di patate o verdure al burro.

Una curiosità: i saltimbocca alla romana sono il secondo piatto italiano più famoso all’estero dopo gli spaghetti.

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter
e rimani aggiornato sulle nostre offerte

Scopri il nostro network turistico