torna a: Elenco News

Ristorazione e cibi del Lago Maggiore

 2022-11-23

Il Lago Maggiore è conosciuto, oltre che per le numerose attività sportive e ricreative proposte, anche per i suoi numerosi e rinomati ristoranti affacciati sul Golfo Borromeo e, se vi piacciono gli eventi più modaioli potrete optare anche per gite in barca durante le quali vi verrà offerto un ottimo brunch, appuntamento culinario sempre più in voga nel Belpaese. 

Il turismo enogastronomico va sempre più di moda e, si sa, agli italiani piace mangiare e bere bene!

La zona del Lago Maggiore presenta una serie di proposte enogastronomiche di grande spessore, che spesso è possibile degustare in occasione di fiere e feste organizzate nelle numerose località che punteggiano tutta l’area del Lago.

La cucina locale si caratterizza soprattutto per i piatti a base di pesce di lago, come ad esempio il pesce persico che spesso viene servito con il risotto, seguendo i dettami di un’antica ricetta tradizionale del territorio, oppure può essere servito sfilettato e impanato, ma anche il luccio e la trota, entrambi pesci molto diffusi in queste zone, serviti normalmente bolliti e accompagnati da maionese.

Tra le pietanze tipiche del Lago Maggiore vanno ricordate anche le alborelle, servite fritte o in carpione, il lavarello, conosciuto anche con il nome di coregone, e la sandra, pesce conosciuto per la sua carne molto tenera e per questo decisamente apprezzato sia dagli abitanti locali sia dai turisti in visita.

Tra i piatti tipici più rinomati della zona del Lago Maggiore va menzionata anche la trota della Val Grande spesso servita con i profumi alpini. A rendere rinomato questo piatto è il metodo di cottura del pesce: dopo aver pulito e farcito l’interno della trota con erbe aromatiche, si strofina il pesce con abbondante burro e si cuoce su una pietra ollare, in grado di trattenere e quindi di valorizzare gli aromi del pesce.

Nella stagione invernale ci sono dei pesci più utilizzati di altri come, ad esempio, l’anguilla anche conosciuta come "capitone", che spesso viene servita accompagnata da uno strato di polenta bianca.

Le montagne della Val Grande e quelle delle Valli del Luinese sono anche i luoghi simbolo di numerose specialità enogastronomiche come le tome di montagna offerte nei rifugi, la polenta con il capriolo o il cinghiale, ma anche la bresaola della Val d’Ossola, i formaggi di capra, il miele e il vino.

Sulle montagne alle spalle del Lago Maggiore troverete moltissimi rifugi dove si possono assaporare piatti tipici della montagna. 

Insomma, una vacanza sul Lago Maggiore vi permetterà non solo di svolgere numerose attività all’aria aperta, escursioni indimenticabili, esperienze da non perdere, ma saprà anche offrire grandi occasioni per vivere l’enogastronomia come esperienza conviviale con i vostri compagni di viaggio.

Iscriviti alla newsletter

Ricevi le nostre offerte e idee di vacanza

Ti invieremo offerte esclusive dei migliori camping village e spunti per conoscere nuove destinazioni e tipologie di vacanza, in linea con i tuoi interessi.