Campeggi tra i vigneti della Sardegna

Guida ai Campeggi e Villaggi per la tua vacanza
Rimuovi tutti

Stelle

Posizione

Servizi

Caratteristiche

Altre nazioni:FranciaSpagnaCroaziaAustriaPoloniaPortogalloGermaniaGreciaSvizzeraMontenegro

Campeggi tra i vigneti della Sardegna

Vigneti in SardegnaVigne sul mare sardoVini sardi

04/02/2019

Sono molti i vini pregiati che potrete assaggiare soggiornando in uno dei campeggi e villaggi turistici in Sardegna. La viticoltura, in questa regione insulare, è un’arte molto antica, ma solamente a partire dagli Anni ’70 i vini tipici del territorio sono stati riconosciuti a livello nazionale e internazionale. Il territorio sardo è prevalentemente calcareo e sabbioso, quindi i vini prodotti in questa regione hanno caratteristiche uniche nel loro genere.

In Sardegna ci sono moltissime varietà di vitigni, molti di questi introdotti dagli Spagnoli, anche se dopo secoli di maturazioni e adattamento nel territorio, si considerano tipici di questa regione. Secondo studi e ricerche archeologiche la vite è presente in Sardegna da circa 5.000 anni, anche se alcuni reperti fanno risalire l’introduzione della vite in Sardegna all’epoca dei Fenici.

Nella parte settentrionale di questa regione vi è una maggior produzione di vini bianchi, mentre nella zona meridionale si producono soprattutto vini rossi.

Tra i vitigni più caratteristici non si può non citare il celebre Nuragus, vitigno con cui si produce il Nuragus di Cagliari D.O.C., vino bianco prodotto nelle province di Cagliari e Oristano che ben si abbina a piatti di mare tipici dell’isola come crostacei, molluschi, crudi e cotti, pesci bolliti, fritti e arrosto. Un altro vino bianco da non perdere è il Vermentino di Sardegna D.O.C. che, coltivato soprattutto nella zona della Gallura, è caratterizzato da un inconfondibile profumo ammandorlato e ben si accompagna ad antipasti di mare, carni bianche e formaggi. Altri vini bianchi sardi sono la Malvasia, il Nasco, il Semidano, il Torbato e la Vernaccia di Oristano, il primo vino della regione al quale sia stata riconosciuta la D.O.C., nel 1972.

Se ci spostiamo sui vini rossi, il Cannonau di Sardegna D.O.C. è sicuramente il più noto e, tradizionalmente, si accompagna con i piatti di carne tipici della regione, come il porchetto, l’agnello e il capretto arrosto. Il vitigno viene coltivato principalmente nella zona di Ogliastra, nelle Baronie, nella Romangia e nel Nuorese.

Altri vini rossi da assaggiare durante le vostre vacanze in Sardegna sono il Giro di Cagliari, prodotto da uve Girò, dal colore rosso rubino, profumo delicato e sapore dolce e gradevole, e il Nasco di Cagliari, vino da fine pasto che va servito fresco

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter
e rimani aggiornato sulle nostre offerte

Scopri il nostro network turistico