Campeggi tra i vigneti della Basilicata

Guida ai Campeggi e Villaggi per la tua vacanza
Rimuovi tutti

Stelle

Posizione

Servizi

Caratteristiche

Altre nazioni:FranciaSpagnaCroaziaAustriaPoloniaPortogalloGermaniaGreciaSvizzeraMontenegro

Campeggi tra i vigneti della Basilicata

Vigneti della BasilicataUva della BasilicataVino della Basilicata

20/02/2019

Trascorrendo le vostre vacanze in uno dei campeggi e villaggi turistici della Basilicata potrete assaporare gli ottimi vini di questa regione che punta più sulla qualità che sulla quantità.

La tradizione vitivinicola lucana risale ai tempi dell’Antica Grecia. In epoca Romana, il poeta e scrittore Orazio, originario di Venosa (Potenza), ha elogiato i vini della zona in molte sue opere. Nonostante ciò, la produzione della regione è oggi piuttosto limitata, e solo di recente orientata verso proposte di maggior qualità.

La Basilicata, piccola regione prevalentemente montuosa e collinare, conta 4 D.O.C., una D.O.C.G. e una I.G.T. Le zone di produzione sono tre: Aglianico del Vulture, Terre dell'alta Val d'Agri e Matera.

La D.O.C. Aglianico del Vulture si trova in provincia di Potenza ed è la zona di maggior rilievo in fatto di produzione vinicola. Di recente l’Aglianico del Vulture Superiore ha ottenuto il riconoscimento D.O.C.G. ed è annoverato tra i migliori vini d’Italia e d’Europa. Ha colore rosso rubino o granato vivace e con l’invecchiamento presenta riflessi che tendono all’arancione. Il profumo è gradevolmente vinoso, il sapore asciutto e armonioso tendente al vellutato con l’invecchiamento. La sua gradazione non è mai inferiore ai 12° e viene denominato “vecchio” quando raggiunge almeno tre anni di invecchiamento, “riserva” se, invece, di invecchiamento ha almeno cinque anni. Viene esaltato soprattutto se abbinato ai piatti di carne, meglio se arrosti o selvaggina. Dall’Aglianico del Vulture si ottiene anche un vino spumante rosso D.O.C. che può essere servito come aperitivo o a tutto pasto, e che va servito freddo.

La D.O.C. Terre dell'Alta Val d'Agri, sempre in provincia di Potenza, prevede l'impiego di vitigni internazionali quali il Cabernet Sauvignon e il Merlot insieme alla Malvasia di Basilicata, unico vitigno autoctono della regione.

Nella D.O.C. Matera si producono vini come il Bianco, il Greco, il Rosso, il Moro, il Primitivo e uno spumante ottenuto con rifermentazione in bottiglia. I vitigni più diffusi in questa D.O.C. sono Sangiovese, Primitivo, Aglianico, Cabernet Sauvignon, Greco, Malvasia bianca di Basilicata e il Trebbiano toscano.

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter
e rimani aggiornato sulle nostre offerte

Scopri il nostro network turistico