Baci di dama: impossibile resistere!

Guida ai Campeggi e Villaggi per la tua vacanza
Rimuovi tutti

Stelle

Posizione

Servizi

Caratteristiche

Altre nazioni:FranciaSpagnaCroaziaAustriaPoloniaPortogalloGermaniaGreciaSvizzeraMontenegro

Baci di dama: impossibile resistere!

Baci di damaBaci di AlassioBaci di dama piemontesi

16/11/2018

I baci di dama sono biscotti della tradizione pasticcera piemontese. Si preparano amalgamando mandorle tritate con farina e burro per ottenere un impasto che verrà suddiviso in palline, cotto al forno e farcito con cioccolato fondente. Soggiornando in uno dei campeggi e villaggi turistici del Piemonte potrete assaggiare questa e altre ottime specialità culinarie della regione.

L'origine dei baci di dama risale alla metà dell’800 e, secondo alcune fonti si tratta di pasticcini da regalare alle persone care originari della città di Tortona, mentre secondo altre, la nascita di questi dolcetti avvenne per mano di un cuoco di casa Savoia. Sembra che Vittorio Emanuele II una sera dell’autunno del 1852 avesse chiesto al cuoco un dolce nuovo e poiché a disposizione c’erano solo mandorle, nocciole, zucchero e burro, il pasticcere inventò per sua maestà questi biscottini. Il loro nome deriva dalla forma, si immagina infatti che i due biscotti rappresentino le labbra di una dama intenta a baciare.

Queste piccole delizie sono perfette come pasticcini per il tè ed esaltano, in qualunque momento della giornata, una tazza di caffè. Vi stupirà scoprire che la ricetta per realizzarli è facile e veloce, ma per una sicura riuscita è fondamentale seguire con scrupolosità alcune accortezze. È importante che la temperatura del forno sia di 140°, così come importante è rispettare scrupolosamente i tempi di riposo della pasta, altrimenti i biscotti si appiattiranno rendendo impossibile ottenere la classica forma del pasticcino finito.

Se siete celiaci non dovete per forza rinunciare ai baci di dama. Potete prepararli senza glutine sostituendo i 100 grammi di farina 00 con 50 grammi di farina di mais e 120 g di farina di riso. Gli altri ingredienti e la preparazione rimangono invariati. Questi dolcetti si conservano perfettamente per 1 settimana in scatole di latta.

Un dolce così tradizionale non può non avere delle varianti: ce ne sono di più semplici, come quelle riguardanti le dosi e le proporzioni della farina, ma anche quelle che utilizzano ingredienti diversi o in aggiunta, come ad esempio i “baci di Alassio”, la cui ricetta è stata ideata e brevettata nel 1919 da Pasquale Balzola e che prevede l’aggiunta di cacao e miele nell’impasto. Decisamente alternativi sono i “baci di amaretti” con mascarpone e cocco e i “baci di canestrelli” con mousse al mascarpone. Si possono trovare anche in versione “torta bacio di dama” oppure salati “baci di dama al formaggio”.

Ingredienti:

- 280 gr di farina 00
- 200 gr di burro morbido
- 1/2 cucchiaino di sale fino
- 200 gr di zucchero
- 120 gr di farina di mandorle
- 120 gr farina di nocciole
- 50 gr di cioccolato fondente

Preparazione:

Impastate e amalgamate il burro morbido, la farina setacciata e lo zucchero. Quando il composto sarà omogeneo, senza smettere di impastare, aggiungete lo zucchero semolato e le due farine di frutta secca cercando di rendere il tutto più compatto possibile.

Prelevate delle piccole porzioni di pasta (tutte più o meno uguali) e con le mani formate delle palline da adagiare su una teglia rivestita di carta da forno, e mettetele in frigo a raffreddare.

Infornate quindi le palline di biscotti per 25 minuti a 140° gradi in modalità ventilata.

Quando i biscotti dei baci di dama saranno cotti, estraeteli dal forno e lasciateli raffreddare.

Fate quindi sciogliere il cioccolato fondente, versatene una goccia sulla base appiattita di un biscotto e accoppiatelo a un altro. Lasciate raffreddare appoggiandoli su un foglio di carta da forno e servite ai vostri ospiti: li lascerete senza parole!

Una curiosità: i baci di dama vinsero la medaglia d’oro della Fiera Internazionale di Milano nel 1906.

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter
e rimani aggiornato sulle nostre offerte

Scopri il nostro network turistico