Italia - Portoferraio Isola d'Elba

Camping e Villaggi Portoferraio Isola d'Elba

Guida ai Campeggi e Villaggi per la tua vacanza
Rimuovi tutti

Stelle

Posizione

Servizi

Caratteristiche

Altre nazioni: Francia Spagna Croazia Austria
 

  Zone turistiche collegate

Portoferraio Isola d'Elba: i migliori Campeggi e Villaggi dove trascorrere la tua prossima vacanza, nelle più rinomate zone turistiche.

Qualche informazione turistica

Portoferraio è il più importante comune dell’Isola d’Elba ed è il principale porto da cui partono e arrivano al giorno d’oggi le navi da crociera e i traghetti che trasportano auto e turisti dal “continente”. In passato però non erano i traghetti ma le navi che trasportavano il ferro a fare approdo qui, essendo stata l’isola una ricca miniera per l’estrazione del ferro fin dai tempi degli etruschi e dei romani.

Da miniera a cielo aperto a scrigno ricco di natura incontaminata e paradiso balneare: è questa l’evoluzione che ha permesso all’Elba di rilanciarsi e cambiare volto nel corso del XX secolo, e al giorno d’oggi sono migliaia i turisti che da tutta Europa raggiungono le sue spiagge, sfruttando ovviamente le molte attività ricettive sorte per soddisfare una richiesta sempre crescente e variegata.

Situata nel versante nord, oggi la zona di Portoferraio offre quindi numerosi camping e villaggi tra il Golfo della Biodola e quello di Bagnaia, con servizi di alta qualità e attività sportive nei pressi di molte spiagge e centri abitati.

Le Spiagge dell'Isola d'Elba a Portoferraio

Sono oltre 100 le spiagge dell’Isola, e molte le troverete nella zona di Portoferraio.
Nella spiaggia de Le Ghiaie – molto amata dagli autoctoni – potrete prendere il sole su ciottoli perfettamente levigati dal mare, rotondi e bianchissimi, così come in quella di Sansone – raggiungibile solo a piedi e circondata dalle falesie a strapiombo sul mare - formata da piccoli sassi di eurite che rendono la spiaggia abbagliante e il mare color turchese.
A La Biodola invece è la sabbia sottile e il mare che digrada lentamente ad attirare centinaia di turisti ogni giorno, mentre a La Concia una piccola scogliera e una spiaggia di sabbia e ghiaia interamente avvolta da una folta vegetazione subtropicale (palme, eucalipti, pini marittimi…), è sosta per chi sceglie di fare una piccola gita in barca e lasciarsi cullare dalle tranquille acque del Golfo.

Non mancano poi piccoli centri abitati come Bagnaia che offre spiagge libere e stabilimenti balneari attrezzati, ristoranti, bar e la possibilità di affittare anche giornalmente barche, gommoni, canoe e pedalò (oltre ovviamente a ombrelloni e lettini), Magazzini con il suo piccolo porto, San Giovanni con le sue terme, unico Centro di Talassoterapia del Mediterraneo Occidentale, e il promontorio dell’Enfola con i suoi splendidi fondali visibili anche solo con maschera e boccaglio.

Da vedere: le ville di Napoleone e i Forti di Portoferraio

Portoferraio ha vissuto il suo periodo di sviluppo nel 1814-15, quando divenne Governatore dell’Isola Napoleone Bonaparte che qui passò 10 mesi di esilio. Nel suo periodo elbano l’ex imperatore francese contribuì alla crescita non solo della Città, ma di tutta l’Isola, facendola crescere in modernità con nuove strade, miniere, difese ed infrastrutture. Due sono le residenze napoleoniche che è possibile visitare: la Villa dei Mulini, situata a strapiombo sul mare a ridosso della roccaforte della città, e San Martino, che viene definita la “villa di campagna” ma che in realtà era la sua residenza privata.
Inoltre è possibile passeggiare e bere un cocktail alla darsena del porto turistico ammirando le grandi barche e yatch che qui approdano nei periodi estivi, e camminare per il centro storico della città, racchiuso da tre fortificazioni: il Forte Stella, il Forte Falcone e la Linguella, ancora oggi visitabili e ben conservati.

Da Portoferraio in pochi minuti di auto si possono raggiungere le altre località dell’Isola come Porto Azzurro, Capoliveri e la splendida Marciana Marina, o fare una gita sulla cima del Monte Capanne utilizzando la funivia per godere di una vista spettacolare che abbraccia tutto il Tirreno, dall’Italia alla Corsica.

Attività: sole, mare, sport e natura

L’isola d’Elba accoglie ogni anno turisti che arrivano da ogni parte d’Italia e d’Europa proprio per la bellezza delle sue spiagge, la qualità dei servizi, dei camping, dei villaggi, e delle attività che vengono offerte. È sicuramente una meta adatta a tutte le tipologie di turisti: famiglie, coppie, compagnie di amici e bambini.

Il turismo elbano è fortemente incentrato sulle attività balneari, e nei pressi di Portoferraio sono molteplici le occasioni di relax e divertimento.

I fondali sono area protetta come quelli di tutto l’Arcipelago Toscano, e fare diving e immergersi ad esplorare i fondali dell’Enfola o allo Scoglietto è uno spettacolo garantito per tutti i sub, anche quelli alle prime armi. Il Golfo di Portoferraio, protetto ma ottimamente ventilato, è una zona perfetta per le scuole vela – come quella di Bagnaia – che offrono corsi anche per bambini dai 5 anni.
Per gli amanti delle escursioni a piedi e in bicicletta i numerosi sentieri immersi nella macchia mediterranea vi porteranno alla scoperta di territori incontaminati, o in cima al Volterraio dove – oltre a visitare il forte -potrete godere di una vista mozzafiato sull’intero Golfo, con l’Isola di Capraia e il dito della Corsica sullo sfondo.

La sera poi potrete assaporare tutti i sapori dell’isola nei numerosi ristoranti, sagre e feste che nel periodo estivo vengono organizzate come ad esempio la Festa del Rugby o la Sagra del Polpo.
I piatti tipici sono di mare (caciucco alla livornese, stoccafisso, seppie…) oltre alla torta di ceci, (o cecina, la classica farinata) e la schiaccia briaca, dolce tipico elbano che vede tra gli ingredienti dell'impasto il vino Aleatico dell'Elba, che potrete gustare anche in piccole trattorie aperte tutto l’anno e frequentate dagli isolani, a garanzia della loro qualità, che con la loro simpatia contribuiranno sicuramente a farvi amare quest’isola.
Dopo cena potrete proseguire con una birra, una passeggiata per il centro, o fare tardi in discoteca al Club 64, locale frequentato dai numerosi VIP che frequentano abitudinalmente l'isola e location scelta anche per alcuni episodi del film Sky "I Delitti del Barlume", girato interamente all'Elba.

Contatta le 4 strutture disponibili
Camping Enfola
Camping Village Rosselba le Palme
Camping Acquaviva
Camping La Sorgente

Iscriviti alla newsletter
e rimani aggiornato sulle nostre offerte